L’acerba

Non io del grasso fiale mi nutrico. Lascio la cera e il miele nel lor bugno. Ma spicco la susina afra dal prugno semiano, e mi piace l'orichico.

read more

Ad Lunae Sororem

Forma che così dolce t'arrotondi dove s'inserta l'arco de le reni e, vincendo in tua copia tutti i seni, ne la mia man che ti ricerca, abondi

read more