Una produzione Alicia Cinematografica, regia di Roger Amigò. Poesia dei corpi femminili di Carolina Alejos e Silvia Marin narrata da inquadrature macro in bianco e nero montate sapientemente sulla musica di percussioni e respiri.